Stampa


Jesolo incorona Fornaroli (Mini), L. Zarpellon (Academy) e Grandi (Senior).


Sullo storico tracciato della Pista Azzurra di Jesolo (VE) si è conclusa la lunga stagione della Championkart 2016 andando a sancire l’assegnazione dei titoli nelle tre categorie previste dal regolamento del monomarca organizzato e promosso dalla Parolin Racing.

Alla vigilia dell’ultima tappa della serie nazionale tutti e tre i titoli erano ancora tutti da assegnare e questo ha, ovviamente, reso ancora più combattute le ultime manche di gara in programma sul tracciato veneto. Alla fine a festeggiare il titolo sono stati Leonardo Fornaroli (Team Driver Junior) nella categoria Mini Academy, Luigi Zarpellon (Rally Team) nella categoria Academy e Alessandro Grandi (Team Driver) nella categoria Senior. Nella Mini Academy il vincitore della speciale classifica riservata ai “Rookie” è stato Nicholas Pujatti (Team Driver Junior) mentre nella Senior Academy la speciale classifica riservata agli “Over” è stata vinta da Lucchese.

Nella Mini Academy, che ha visto al via ben 14 piloti la sfida per la vittoria è stata per tutto il week end un “affare in famiglia” tra i due piloti del Team Driver Junior Nicholas Pujatti e Leonardi Fornaroli. Con il primo voglioso di ottenere la prima vittoria assoluta stagionale e il secondo impegnato a dover raccogliere i minimi punti mancanti per la vittoria matematica del titolo, il duo del team veneto ha comunque dato grande spettacolo sin dalle qualifiche con la pole che finiva nella mani del piacentino per soli 30 millesimi. In entrambe le manche, allo spegnersi dei semafori rossi, il duo del Team Driver Junior faceva il vuoto dietro di se andando allo scontro interno per la vittoria. Se nella prima manche la vittoria di Pujatti arrivava solo grazie ad un sorpasso su Fornaroli all’ultimo giro, nella seconda la vittoria del friulano arrivava senza patemi grazie ad un “flag to flag” che dimostrava il suo grande stato di forma. Alle spalle dei due mattatori la lotta era comunque molto accesa con Matteo Quargentan capace di ottenere un duplice terzo gradino del podio davanti al sempre in forma Giovanni Trentin (Team Driver Junior). Bene anche il fine settimana per Cambrea (VKR), Forenzi (Foo Drivers) e Maman (Team Driver Junior), non in grado di puntare al podio ma comunque sempre a ridosso dei primi in entrambe le manche. Nella categoria Rookie la vittoria andava ovviamente nelle mani di Nicholas Pujatti (Team Driver) con al suo fianco i due compagni di team Trentin e Maman.

Nella categoria Academy la lotta per il titolo era un discorso a tre tra Luigi Zarpellon (Rally Team), Thomas Torregiani e Samuele Di Filippo (VKR). Assente il secondo la sfida si è incentrata su Zarpellon e Di Filippo con il primo molto attento a non commettere errori e il secondo che non poteva fare strategie per recuperare terreno sul leader. A spuntarla alla fine è stato proprio il pilota veneto Luigi Zarpellon autore di un week end “strategicamente” ben condotto che lo ha portato ad ottenere due piazze d’onore più che sufficienti a fargli conquistare il meritato titolo. Nel week end dell’attacco finale al titolo Di Filippo ha trovato lungo la sua strada due piloti molto ostici e veloci come CarloAlberto Varini (Team Driver) e Samuele Accino (The Bull Racing) che gli hanno sicuramente tolto potenziali punti e le residue chance di successo finale. Il pilota veneto del Team Driver dopo la pole position e il quarto posto in Gara 1 otteneva un meritato successo nella Finale mentre il veloce pilota toscano, al debutto nella Academy, faceva davvero faville perdendo per sfortuna il podio in Gara 1 e conquistando il terzo gradino del podio nella Finale. Per Di Filippo le residue possibilità di vittoria si infrangevano presto e a consuntivo per lui c’era solo la consolazione della vittoria in Gara 1.

Per concludere, nella categoria Senior il week end che ha visto incoronato Alessandro Grandi (Team Driver) non è stato di sicuro il suo week end migliore della stagione. Vittima, in entrambe le manche, di alcuni problemi tecnici al suo kart il giovane campione riusciva comunque già in Gara 1 a conquistare gli ultimi punti a lui necessari per conquistare matematicamente il titolo. A Jesolo il grande mattatore della categoria è stato Lorenzo Trevisanutto vincitore, con distacco, di entrambe le manche davanti a Lucchese nella Pre Finale e al rientrate Ettore Lo Bue (The Bull Racing) in Finale. Per Grandi solo un quarto posto nella prima manche bissato dal compagno di team Fornaroli nella manche finale. Per Lucchese la soddisfazione del titolo di vice campione di categoria.

Complimenti dunque a tutti i partecipanti alla serie nazionale 2016 e soprattutto ai tre campioni di categoria. L’appuntamento ora è per il main event delle Finali Internazionali in programma questo week end sul Circuito Internazionale Friuli Venezia Giulia di Precenicco (UD).

[...]